Top menu

Intervista al fotografo Alessandro Bagalini – Parte 4

Intervista di guidafotografia.com

“Durante l’adolescenza mi sono reso conto che dovevo poter portare a casa quei momenti emozionanti che trascorrevo con mio nonno all’aria aperta e parlando con uno zio, grande appassionato di fotografia mi avviai a quest’arte e all’età di 14 anni. Comprai, con non pochi sforzi, la mia prima macchina fotografica Reflex, da quel momento in poi non ho più smesso di fotografare.”

Informazione

D. Legge riviste di fotografia? Se sì, quali?

R. Sì, saltuariamente. Spesso gli articoli si ripetono ciclicamente da una rivista all’altra, ad ogni modo ogni tanto mi piace leggere Photografare in Digitale, c’è la versione in italiano, ma l’originale in inglese è come sempre migliore. Ancora meglio è la versione digitale, che costa la metà del prezzo ed è anche senza l’inutile CD. Ultimamente è uscito anche N Photography, sono ancora pochi numeri, ma mi sembra partito bene ed è specifico sul mondo Nikon.

D. Consulta siti web di fotografia?

R. Più che altro seguo diversi blog di fotografi, per vedere le esperienze e i lavori che fanno. Uno di questi è Fstoppers (http://fstoppers.com), un vero e proprio punto di riferimento sia per la fotografia che per i video, appartenenti a molti generi diversi. Secondo me è da tenere d’occhio.

D. Partecipa a workshop o seminari?

R. Sì, soprattutto quelli live online, visto che tutti i migliori e più interessanti li organizzano in America. Per questo seguo il sito CreativeLive (http://www.creativelive.com/), dove organizzano sessioni per il weekend. Certo sarebbe il massimo poter partecipare di persona!

D. Cosa pensa dei workshop?

R. Se fatti in maniera coinvolgente, sono fondamentali per uno sviluppo professionale importante. Sfortunatamente di quelli fatti in Italia, nessuno mi ha soddisfatto fino in fondo, la location (troppo caldo d’estate o troppo freddo d’inverno) o il teacher che parlava con una cantilena soporifera. C’era sempre qualcosa che non andava, così da far perdere facilmente l’attenzione su quello che si stava facendo.

D. E di un’associazione del settore?

R. Quando vivevo in Italia, facevo parte dell’associazione fotografi professionisti TAU Visual, una delle poche che fanno qualcosa di attivo.

D. Va a fiere e saloni di fotografia? Se sì, a quali?

R. Quando era possibile, andavo a vedere il Photoshow, era quella più abbordabile in Italia. Ci andavo solo per curiosare su software e macchine nuove e magari, a volte, per prendere qualche contatto con i fornitori.

Le attrezzature di Alessandro Bagalini

D. Attualmente, quali fotocamere usa?

R. Mi piacciono molto le Nikon, le trovo molto ergonomiche e robuste.

D. E quali obiettivi?

R. Gli obiettivi che ho a disposizione sono dal super grandangolo al super-tele.

D. L’obiettivo che usa più spesso?

R. Quello che amo di più è senza dubbio l’85mm f1,4. Una lente spettacolare, senza distorsione e estremamente luminosa. Con quest’ottica puoi entrare veramente nella scena.

D. Quali flash?

R. Vari Nikon speedlight.

D. Quali cavalletti e teste?

R. Qualsiasi, basta che sia in grado di sorreggere bene l’attrezzatura.

D. Quali altri attrezzature o accessori usa?

R. Niente di particolare. Per il tipo di fotografia che faccio, a volte posso usare riflettori e/o diffusori per controllare meglio la luce e poco altro.

D. Utilizza filtri? Se sì, quali?

R. Molti filtri con il digitale non sono più necessari, ma i Neutral Density e il Polarizzatore, per certe situazioni, non possono essere sostituiti dalla post produzione, quindi in qualche rara occasione posso usare uno di questi.

D. Qual è stata la sua prima macchina?

R. La mia prima Reflex, che sono riuscito a comprare con i miei primi risparmi, è stata una Yashica 108MP. Ho delle belle foto e diapositive che conservo e alcune sono ancora esposte sulle pareti di casa.

D. Ha mai fatto un cambio integrale di marca? Se sì, perché?

R. Ho avuto anche Canon prima di passare a Nikon. Ho deciso di cambiare a causa dei frequenti guasti che riportavano le Canon, soprattutto dopo il termine di garanzia. Ora mi trovo meglio con Nikon, soprattutto come ergonomia nell’utilizzo. Sono contento del passaggio.

D. Dove acquista di solito le attrezzature? Fa spese online?

R. Compro l’attrezzatura in un paio di rivenditori locali, poi molti accessori anche online, soprattutto tra le offerte che si trovano su Amazon.

 

Segui leggendo l’intervista al fotografo Alessandro Bagalini: Parte 1 - Parte 2 – Parte 3 – Parte 4

Info di contatto

, , , , , , , , , ,

No comments yet.

Rispondi

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes