Top menu

Vivere a Gran Canaria: importare l’automobile (passo 1) DUA

Ottenere il DUA

Pur essendo in Europa, se si pensa di portare la propria quattro ruote, è obbligatorio fare un’importazione del bene visto che c’è un regime d’imposte speciale, quindi non si paga l’IVA ma l’IGIC (Impuesto General Indirecto Canario). Per i veicoli superiori agli 11 cavalli fiscali si paga il 13% di IGIC mentre per quelli con meno cavalli è il 9%.

Per il trasferimento definitivo o comunque superiore ai 6 mesi, bisogna pagare l’igic corrispondente, con la presentazione del DUA (Documento Unico Amministrativo) a meno che il trasferimento sia per cambio di residenza, in questo caso si dovrà chiedere il DUA EXENTO, presentando i seguenti documenti:

  • Essere titolare, cotitolare o guidatore abituale dimostrabile durante più di sei mesi prima di trasferirsi alle Canarie
  • Essere stato residente più di 1 anno fuori dalle isole Canarie
  • Realizzare il cambio di residenza alle Canarie, per il quale è necessario chiedere Alta en el Padrón Municipal con il certificato dove si indica la data di registrazione e il luogo di proveninza

Se viene concessa l’esenzione dell’IGIC non si potrà vendere o cedere il veicolo prima di 1 anno dall’entrata alle Canarie. Dunque la documentazione necessaria per formulare la richiesta del DUA è:

  • Fotocopia della Carta di Circolazione
  • Fotocopia patente
  • Fotocopia del NIE del titolare
  • Fotocopia Alta en el Padrón Municipal con indicato la data e il luogo di provenienza
  • Copia del biglietto con cui si è arrivati con la macchina
  • Firma del documento dove si dichiara che non si venderá il mezzo (esenzione IGIC)

Per fare questo primo passo di una lunga serie si ha un tempo determinato, ovvero 45 giorni per realizzare la dichiarazione DUA, è importante rispettare i tempi altrimenti è possibile perdere l’esenzione e ottenente invece sanzioni per “fuori tempo”.

Sono venuto a conoscenza di questo direttamente all’uscita della nave, c’era un ragazzo che ci ha fornito un bel volantino con queste informazioni scritte, è il titolare di un’agenzia privata di gestione doganale (www.gestionaduanera.com) che si occuperà di queste pratiche per voi, ovviamente questo ha un costo ed è di 70 euro.

Quindi se si rispettano le condizioni del primo elenco, si mettono insieme i documenti del secondo elenco ci si può recare all’ufficio della gestione doganale ed avviare la pratica che sarà pronta in una settimana circa se tutto va bene. Nel frattempo (anche dopo) è bene girare con il biglietto di arrivo della barca nell’auto, che attesta la data di ingresso, da esibire nel caso si venga fermati dalla Guardia Civil.

A seguire i passi successivi:
Vivere a Gran Canaria: importare l’automobile (passo 2) Traduzione Carta di Circolazione
Vivere a Gran Canaria: importare l’automobile (passo 3) ITV
Vivere a Gran Canaria: importare l’automobile (passo 4) Hacienda
Vivere a Gran Canaria: importare l’automobile (passo 5) Tassa di proprietà (impuesto)
Vivere a Gran Canaria: importare l’automobile (passo 6) Immatricolazione
Vivere a Gran Canaria: importare l’automobile (passo 7) Assicurazione
Vivere a Gran Canaria: importare l’automobile (passo 8) Consolato
Vivere a Gran Canaria: importare l’automobile – Conclusioni
Vivere a Gran Canaria: importare l’automobile – Nota finale 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

, , , , ,

No comments yet.

Rispondi

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes