Top menu

Vivere a Gran Canaria: registrarsi al consolato (AIRE)

Nota aggiornata il 17 / 06 / 2011.

A differenza di quanto sostengono alcuni, ho scoperto che la registrazione all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) è obbligatoria per legge, quindi ho pensato di procedere anche con questa registrazione.

Innanzi tutto qui a Gran Canaria il consolato riceve solo il Lunedì e Mercoledì dalle 9:30 alle 13:00 ed il Venerdì dalle 9:30 alle 11:30, ma badate bene solo ed esclusivamente su appuntamento! (il resto della giornata è meglio andare al mare no?!)

Vi riporto i dati che attualmente sono validi presi pari pari dal sito dell’Ambasciata d’Italia a Madrid:

Consolato Onorario d’Italia: Las Palmas de Gran Canaria 
Circoscrizione: Fuerteventura, Gran Canaria, Lanzarote
Console Onorario: José Carlos DE BLASIO
C/. Reyes Catolicos n. 44 – 35001 Las Palmas de Gran Canaria
Fax: 928.244.786  -  e-mail: italiacanarias@msn.com
Attenzione telefonica prestata dalla società “Innovamer” al numero 807.505.883
Per chi chiama da fuori dalla Spagna: +34 902.502.512
Si riceve il pubblico esclusivamente su appuntamento
Orario al pubblico: lunedì e mercoledì, dalle 9.30 alle 13.00; venerdì dalle 9.30 alle 11.30

Attenzione perchè visto che l'”Attenzione telefonica” è data in affidamento ad una società esterna, vuol dire che non puoi chiamare ad un ufficio del consolato direttamente (sicuramente gli italiani al consolato sono oberati di lavoro e non hanno nemmeno una centralinista) e vuol dire anche che il servizio ti costerà come chiamare uno di quei “maghi” di una di quelle televisioni locali per farti leggere le carte, ovvero dalla Spagna:

Per i numeri che cominciano con: 8034, 8035, 8064, 8065, 8074, 8075
Scatto alla risposta: 0,0902 Eur.
Tariffa Normale: 0,9423 Eur./Minuto
Tariffa Ridotta: 0,8835 Eur./Minuto
La società guadagna: 0,8400 Eur./Minuto

Quindi per una chiamata di 3 minuti sono praticamente 3 euro, meglio pensare bene a quello che dovete chiedere e che non si dilunghino troppo nel raccontarvi “storie”. Comunque, chiamato il numero magico mi hanno informato sulla documentazione richiesta per la registrazione, che si traduce in:

  • Carta d’Identità originale e 2 fotocopie (o passaporto)
  • N.I.E. con fotocopia al seguito
  • Padrón Municipal e fotocopia dello stesso
  • 1 fototessera

Una volta che abbiamo capito bene quello che dobbiamo portare con noi, ci viene comunicato anche l’appuntamento fissato al consolato più vicino, che nel mio caso è venerdì prossimo ovvero dopo 10 giorni circa dalla telefonata. Visto quanto detto sopra dell’ampia apertura al pubblico durante la settimana, ci danno il tempo di preparare le fotocopie. Tra l’altro questo consolato copre anche le isole di Lanzarote e Fuerteventura.

QUI ci sono un pò di domande frequenti sulla registrazione all’AIRE

Vi aggiornerò al mio ritorno dall’appuntamento, hasta pronto!

AGGIORNAMENTO (17 / 06 / 11):

Oggi sono stato all’appurntamento al consolato, sia il console che i suoi collaboratori sono stati gentili e simpatici, pur essendo sommersi (letteralmente) di carte e telefonate mi hanno accolto con un sorriso. Arrivando in anticipo sull’appuntamento, che mi avevano comunicato alle 10:30 ma segnato sull’agenda alle 12:00, ho aspettato giusto un quarto d’ora ed ho consegnato i documenti richiesti (vedi sopra) per la registrazione AIRE, ho anche richiesto il certificato che chimano “baja consular” (o una cosa del genere) che servirà per l’importazione dell’auto, che spiegherò in una delle prossime note. Praticamente quest’ultimo è un foglio dove è indicato che sono registrato al consolato e pertanto mi hanno deregistrato dal mio comune di appartenenza in Italia.

Tra le altre cose mi ha detto espressamente di non chiamare il numero 8075 a pagamento, che è un furto legalizzato italiano, ma di scrivergli all’indirizzo mail che vedete sopra che risponde sempre. Effettivamente avevo un dubbio sull’indirizzo e nel giro di pochi minuti me lo aveva confermato rispondendomi all’e-mail.

NOTA: Ricordatevi che ci sono le “spese di cancelleria” che equivalgono a 13,00 € per la registrazione AIRE e 13,00 € circa per l’altro certificato.

, , , , ,

8 Responses to Vivere a Gran Canaria: registrarsi al consolato (AIRE)

  1. daniela ottobre 8, 2011 at 2:58 pm #

    Ciao mi trasferirò in Gran Canaria a fine gennaio. Ho un’amica che vive lì e dice di non preoccuparmi perchè è importante solo avere la residenza ma ovviamente non i fido ciecamente. Puoi spiegarmi per cortesia cosa devo fare appena arrivo a livello burocratico?? Grazie mille!

    • Alessandro ottobre 8, 2011 at 5:05 pm #

      Ciao Daniela, beh si è importante avere la residenza ma non è l’unica cosa da fare!
      Come spiego nei miei articoli, la prima cosa da fare è registrarsi al municipio dove andrai a vivere http://wp.me/p15O2q-1F poi bisogna fare il N.I.E. http://wp.me/p15O2q-1S e poi, anche se non tutti lo fanno, è obbligatorio per legge registrarsi al consolato (AIRE) http://wp.me/p15O2q-2m .
      Senza il N.I.E. non puoi aprire un conto in banca, non puoi fare un contratto del telefono, non puoi essere assunta come dipendente… ovvero senza non esisti in Spagna e non potresti fare nulla. In bocca al lupo per il tuo viaggio!
      De nada, fammi sapere come va! Hasta pronto!

  2. Anonimo febbraio 10, 2012 at 1:49 pm #

    ciao vorrei sapere se le registrazioni del NIE si fanno li sul posto o lo puoi fare anche tramite chat???

    • Alessandro febbraio 10, 2012 at 2:01 pm #

      Tramite chat?!?! Come faresti?
      Ovviamente bisogna essere sul posto ed avere una residenza fissa.

  3. Anonimo marzo 17, 2012 at 11:25 am #

    Ciao mi chiamo Massimo e mi vorrei trasferire a Tenerife con mia moglie,la documentazione da fare e uguale? Grazie

    • Alessandro marzo 17, 2012 at 5:34 pm #

      Ciao Massimo, direi che rimane tutto uguale, cambieranno solo i luoghi dove fare i documenti.

Rispondi

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes